style-living

Se l’acqua della tua piscina è troppo fredda, probabilmente non ci nuoterai. Se vuoi goderti la tua piscina non solo nelle giornate di sole, ti consigliamo di scegliere un efficiente sistema di riscaldamento della piscina.

Senza riscaldamento, l’acqua della piscina non diventerà più calda di 22 ° C, o forse 25 ° C nelle giornate molto calde. Ai nuotatori sportivi piace nuotare nell’acqua della piscina a una temperatura di almeno 26 ° C. La maggior parte delle piscine è persino riscaldata a 29 o 30 ° C.

Inoltre, il riscaldamento della piscina consente di prolungare la stagione balneare. Senza riscaldamento si può fare il bagno solo durante i mesi estivi, da fine maggio a fine agosto. Con il riscaldamento, puoi nuotare facilmente fino a 4 mesi in più, da aprile a fine ottobre. Con alcuni sistemi puoi persino nuotare tutto l’anno.

Ma quale tipo di riscaldamento o impianto scegliere? La scelta è ampia e la scelta ideale dipende da numerosi fattori come il tipo e le dimensioni della piscina, il sistema di riscaldamento residenziale esistente, la frequenza con cui si desidera fare il bagno, a quale temperatura e in quale periodo si desidera fare il bagno. Di seguito vengono brevemente discussi numerosi sistemi di riscaldamento per piscine popolari.

1. Riscalda la tua piscina con l’energia solare

Riscaldare la tua piscina con la luce del sole sembra inizialmente semplice e attraente. È un metodo efficiente dal punto di vista energetico ed ecologico per riscaldare la tua piscina. Tuttavia, all’interno di questa categoria di sistemi di riscaldamento per piscine, ci sono una serie di opzioni, ciascuna con i suoi vantaggi e svantaggi.

2. Riscalda la tua piscina con uno scaldacqua solare

Gli scaldacqua solari sono utilizzati principalmente per il riscaldamento residenziale o per impianti sanitari. L’esatta applicazione dipende in parte dal numero di pannelli installati sul tetto. Puoi anche utilizzare uno scaldacqua solare per riscaldare non solo la tua casa ma anche la tua piscina.

Questo è molto più ecologico del riscaldamento a gas o carburante, ma è necessaria energia per alimentare lo scaldacqua solare.

Uno scaldacqua solare di buona qualità ti costerà circa 5.000 €. Tuttavia, gli scaldacqua solari non sono la nostra prima raccomandazione per un sistema di riscaldamento della piscina. Hanno lo svantaggio di lavorare con un’efficienza ridotta nelle giornate nuvolose. È proprio in giornate come queste che lo scaldacqua solare deve faticare per riscaldare la piscina o mantenerla calda. Per una piscina calda, dovrai quindi continuare a fare affidamento sulla luce solare.

3. Riscalda la tua piscina con pannelli solari

I pannelli solari producono energia invece di calore. Questa è la più grande differenza rispetto a una caldaia solare. L’energia è totalmente rispettosa dell’ambiente e viene utilizzata per riscaldare la casa e la piscina con un sistema di riscaldamento elettrico.

Per riscaldare rapidamente la tua casa o la tua piscina, è meglio abbinare i pannelli solari a un sistema di riscaldamento elettrico come uno scambiatore di calore.

Il prezzo di tali pannelli solari dipende dal numero di pannelli, dal tipo e dalla qualità dei pannelli solari, dalla capacità dei pannelli e dalle dimensioni della famiglia. Più grande è la famiglia, più energia deve essere generata. L’acquisto di pannelli solari ti costerà rapidamente intorno ai 10.000 €.

Anche i pannelli solari richiedono un’ampia superficie, che dovrebbe essere preferibilmente rivolta a sud.

Riscaldare la tua piscina con pannelli solari è perfettamente possibile. È rispettoso dell’ambiente e l’energia è completamente gratuita. Tuttavia, sono necessari un budget e una superficie considerevoli per installare i pannelli solari.

Vantaggi
Costi di consumo minimi o nulli
Molto rispettoso dell’ambiente

Svantaggi
Prezzo di acquisto elevato
Può essere utilizzato solo in estate
Spazio aggiuntivo necessario per posizionare i collettori solari

4. Riscalda la tua piscina con collettori solari a cupola

Il funzionamento di questi collettori solari è abbastanza simile a quello dei tappetini solari. Qui, tuttavia, le tubazioni sono avvolte in una sorta di cupola, dove l’acqua viene riscaldata. Rispetto ai materassini solari, questo sistema occupa molto meno spazio. Una cupola riscalda un volume non inferiore a 5.000 L. Per una piscina di 8 m per 4 m profonda 1,5 m, avrai quindi bisogno di 10 di queste cupole.

Tuttavia, anche questo sistema di riscaldamento della piscina è consigliabile solo per piscine relativamente piccole. Dipende anche dalla luce solare e utilizza una grande quantità di energia per pompare l’acqua attraverso le cupole.

Il prezzo per una cupola si aggira intorno ai 100 €.

5. Riscalda la tua piscina con una pompa di calore

Il riscaldamento della piscina a energia solare ti fa dipendere dalla quantità di luce solare. Una pompa di calore è quindi un’alternativa perfetta che non fa affidamento sul sole per l’energia. Questo è anche il motivo per cui è da anni il sistema di riscaldamento per piscine più diffuso in Belgio.

L’utilizzo di una pompa di calore per riscaldare l’acqua della vostra piscina offre infatti numerosi vantaggi. Una pompa di calore è altamente efficiente, economica, facile da usare e durevole. Questo tipo di riscaldamento è molto più ecologico di un sistema di riscaldamento per piscina a gas o combustibile. Inoltre, le pompe di calore hanno una lunga durata. Se desideri un riscaldamento efficiente della piscina, dovresti scegliere una pompa di calore di alta qualità.

Funzionamento di una pompa di calore per piscina

Una pompa di calore utilizza l’elettricità per estrarre il calore dall’aria esterna e distribuirlo nell’acqua. Le pompe di calore non generano calore da sole.

Le pompe di calore dipendono quindi dalla temperatura esterna. Le pompe di calore sono efficienti fintanto che la temperatura è superiore a 10 ° C. Generano fino a 5 kW di calore per 1 kW di energia.

Se la temperatura esterna scende al di sotto dei 10 ° C, è meglio spegnere la pompa di calore. Ecco perché le pompe di calore sono ideali per chi vuole fare il bagno da aprile fino alla fine di ottobre. Esistono, tuttavia, pompe di calore specifiche che possono essere utilizzate a temperature inferiori. Se vuoi fare il bagno tutto l’anno, puoi usare uno scambiatore di calore nei mesi invernali.

Pompe di calore a confronto con altri sistemi di riscaldamento per piscine

Un sistema di riscaldamento elettrico della piscina è costoso da usare. Consuma così tanta energia elettrica che può essere considerato solo per idromassaggi fino a 1.500 L. Un impianto elettrico non è adatto per una piscina standard di ca. 50.000 L.

Lo svantaggio principale dei sistemi di riscaldamento a gas o olio combustibile è la loro bassa efficienza. Questi sistemi di riscaldamento richiedono 5 kW di energia per generare 1 kW di calore, mentre per una pompa di calore è esattamente il contrario. Di conseguenza, è necessaria una grande quantità di energia per riscaldare una grande piscina.

I sistemi solari sono anche riscaldatori per piscine abbastanza popolari, ma poi devi fare affidamento esclusivamente sul sole.

Vantaggi e svantaggi delle pompe di calore per piscine

Il principale vantaggio di una pompa di calore per piscina è l’elevata efficienza e il basso costo energetico. Soggetto al normale utilizzo, il costo del riscaldamento della piscina di una pompa di calore varia da 600 a 700 euro all’anno. Ciò, tuttavia, implica l’uso di una copertura per piscina di buona qualità.

Sfortunatamente, le pompe di calore sono riscaldatori lenti, quindi ci vorranno un paio di giorni per riscaldare la piscina da circa 15 ° C a 28 ° C. Puoi aspettarti di ottenere un guadagno giornaliero di 2 ° C.

Una pompa di calore dipende anche dalla temperatura ambiente. L’efficienza di una pompa di calore aumenta a temperature più elevate e diminuisce a temperature inferiori a 10 ° C.

Le pompe di calore per piscine sono spesso considerate estremamente rumorose, ma in realtà non lo sono. Il livello del suono corrisponde a una conversazione sussurrata. La pompa di calore non provoca alcun inquinamento acustico se non entro un raggio di 5 m.

Vantaggi
Molto efficiente
Bassi costi di consumo
Lunga durata
Estremamente silenzioso
Ideale per riscaldare piscine più grandi
Puoi nuotare da aprile a ottobre
Metodo di riscaldamento ecocompatibile
Facile da usare

Svantaggi
Prezzo di acquisto più alto
A seconda della temperatura esterna circostante
Può essere utilizzato solo con temperature esterne superiori a 10 ° C

Il posto ideale per l’installazione della pompa di calore

La vostra pompa di calore dovrebbe essere installata preferibilmente all’aperto. Ciò elimina la necessità di un’area di servizio che richiede un’adeguata alimentazione e scarico dell’aria.

Se la pompa di calore è installata all’esterno, è l’ideale per soffiare l’aria raffreddata il più lontano possibile. Ciò gioverà alla temperatura ambiente diretta della pompa di calore e quindi migliorerà la sua efficienza.

La pompa di calore non deve essere necessariamente installata alla luce del sole. L’unico parametro che conta è la temperatura ambiente. Intorno alla pompa di calore, tuttavia, dovrebbe essere prevista una distanza di 50 cm su ciascun lato. Lungo il lato del ventilatore è indicata una distanza da 3 a 5 m, sempre per consentire la massima fuoriuscita dell’aria raffreddata.

Il rumore è un altro parametro da considerare quando si installa la pompa di riscaldamento della piscina. Sebbene vengano prodotte pompe di calore sempre più silenziose, è ancora preferibile ridurre questo rumore al minimo assoluto. Ciò può essere ottenuto, ad esempio, installando la pompa di calore proprio dietro l’angolo o dietro la piscina.

6. Riscalda la tua piscina con uno scambiatore di calore

Per riscaldare rapidamente la tua piscina, ti consigliamo di utilizzare uno scambiatore di calore in titanio. Questo è l’ideale per le persone che non sono spesso a casa per godersi la loro piscina. Riscalderà la tua piscina in un solo giorno, rendendola ideale per una piscina in un rifugio di campagna o per chi nuota solo sporadicamente.

Gli scambiatori di calore contengono un elemento riscaldante resistente alla corrosione in titanio. L’elettricità riscalda il resistore, che a sua volta trasferisce il calore all’acqua che scorre oltre la resistenza.

Questo scambiatore di calore in titanio è collegato al sistema di riscaldamento residenziale. Questo lo rende un sistema di riscaldamento relativamente economico da installare. L’elevato consumo di energia è il più grande svantaggio qui. Se dovessi utilizzare costantemente uno scambiatore di calore per riscaldare la tua piscina, potrebbe causare un enorme aumento dei costi.

Inoltre, questo metodo di riscaldamento della piscina è meno ecologico dei collettori solari o di un sistema di riscaldamento della piscina a pompa di calore. Il vantaggio di uno scambiatore di calore è che può riscaldare l’acqua della piscina anche a temperature più fredde e senza che il sole debba splendere. Per questo motivo, uno scambiatore di calore viene spesso combinato con una pompa di calore o un bollitore solare.

Con lo scambiatore di calore in titanio l’acqua viene rapidamente riscaldata a una temperatura piacevole. È quindi possibile lasciare che la pompa di calore o la caldaia solare intervengano per mantenere la temperatura desiderata senza che la pompa debba essere sempre alimentata.

Vantaggi
Più economico da installare
Riscalda l’acqua della piscina più velocemente

Svantaggi
Costoso nel consumo di energia
Meno rispettoso dell’ambiente
Meglio in combinazione con altri sistemi di riscaldamento

7. Riscaldamento della piscina con legna


Puoi anche usare una stufa a legna per riscaldare la tua piscina. In questo sistema l’acqua deve scorrere insieme alla stufa, dove raccoglie il calore provocato dal fuoco.

Questo tipo di riscaldamento viene utilizzato principalmente su piscine più piccole per uso occasionale. Riscaldare una piscina con il legno è piuttosto laborioso e anche il legno è costoso (tranne se si possiede una foresta).

Non consigliamo questo sistema. Se vuoi riscaldare una grande piscina con un tale sistema, dovrai costantemente rifornirla di legno.

8. Copertura per piscina per mantenere la piscina calda

Il riscaldamento dell’acqua è importante, ma ciò che è ancora più importante è mantenere l’acqua calda il più a lungo possibile, in modo che l’impianto di riscaldamento debba essere utilizzato meno spesso. Per questo motivo è consigliabile rivestire la piscina con un telone o, meglio ancora, un sistema di avvolgimento automatico. Ciò ridurrà notevolmente il raffreddamento dell’acqua della piscina.

Se scegli le lamelle solari, la temperatura dell’acqua aumenterà automaticamente quando la piscina non è in uso. Questo ti fa risparmiare molta energia ogni anno!

Può ripagare il tuo investimento in 2 o 3 anni, riducendo il consumo energetico del tuo sistema di riscaldamento. L’uso di una copertura per piscina può limitare la perdita di calore del 50%. Se decidi di combinare una copertura automatica con lamelle solari, puoi effettivamente aumentare la temperatura dell’acqua della tua piscina utilizzando la tua copertura per piscina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu
SCOPRI LE PISCINE MODOPOOLInterrate, semi-interrate o fuori terra

È così facile avere una piscina. Scopri come!